Cerca
  • sosCasaH24.net

Pandemia di COVID-19: come Resistere al Coronavirus?


La pandemia di coronavirus sta imperversando in tutto il mondo, mentre molti ancora non capiscono cos'è COVID-19 e quanto sia pericoloso. "sosCasah24.net" ti dice quando cercare aiuto, come proteggere te stesso e i tuoi cari dalle infezioni e aiuta a capire le restrizioni già esistenti in Italia. Quali sintomi indicano infezione?

- I coronavirus sono una grande famiglia di virus che possono causare varie malattie. Infezione da coronavirus COVID-19 è una malattia infettiva causata da un nuovo coronavirus che non è stato precedentemente rilevato nell'uomo. Il nome è associato alla struttura del virus, i cui processi a forma di colonna vertebrale assomigliano alla corona. - Il genoma del virus è soggetto a rapidi cambiamenti. Esistono già due tipi di coronavirus SARS CoV-2: il ceppo s-CoV e il ceppo l-CoV-2. Il primo è molto più comune, il secondo è il più pericoloso. Ciò deriva dagli studi di scienziati cinesi pubblicati sulla rivista National Science Review. Inoltre, la comparsa di un vaccino contro il virus è prevista non prima del 2021. - Con COVID-19, vengono risolti tre sintomi, che spesso si verificano insieme, il che non è tipico per altre malattie. Coloro che sono infetti hanno febbre, tosse secca e respiro corto.

Inoltre, possono svilupparsi dolore alla testa, ai muscoli e alla gola, nonché affaticamento. La diarrea con coronavirus si verifica raramente, sebbene siano stati segnalati anche casi del genere. Ma le persone infette non hanno il naso che cola, non si può rilevare COVID-19 da starnuti forti. - Inoltre, il coronavirus ha già imparato a mascherarsi come un'altra malattia: la febbre dengue. Lo hanno affermato scienziati e medici di Singapore, riferisce The Straits Times. “Il paziente presenta un quadro clinico tipico per la dengue: febbre alta ed eruzione cutanea. Allo stesso tempo, non ha i soliti sintomi di COVID-19: naso che cola, tosse, mal di gola ”, riportano gli autori dello studio. Preavvisato significa armato

Il coronavirus si diffonde attraverso le gocce che si formano quando una persona infetta tossisce o starnutisce. Inoltre, può essere trasmesso attraverso superfici contaminate, ad esempio le maniglie delle porte. L'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda vivamente di seguire semplici regole che possono proteggere dalle infezioni: - Lavarsi le mani regolarmente, preferibilmente con sapone. Inoltre, è possibile effettuare la disinfezione con un agente contenente alcol. - Mantenere una distanza in luoghi pubblici - mantenere almeno 1 metro dalle persone. Soprattutto se tossiscono o mostrano altri segni della malattia. Altrimenti, tutti rischiano di respirare aria, che conterrà le gocce più piccole contenenti il virus. - Non ignorare le maschere mediche, ma non acquistarle in tonnellate. Gli esperti consigliano di indossarli in luoghi affollati. Alcune maschere sono efficaci per un'ora, altre per quattro ore. Tuttavia, non sono ermetici, quindi passano comunque il virus. È più consigliabile usarli infetti, in modo da non trasmettere la malattia ad altre persone. - Non toccare gli occhi, il naso e la bocca senza la necessità delle mani, poiché il virus può essere facilmente trasferito dalla pelle delle mani al corpo. - Seguire le regole di igiene respiratoria - in altre parole, coprire sempre la bocca e il naso con un tovagliolo o piegare il gomito quando si tossisce e starnutisce. Successivamente, è meglio gettare immediatamente il tovagliolo e lavarsi o trattare le mani. - In caso di febbre, tosse e difficoltà respiratorie, consultare un medico. In particolare, questa raccomandazione si applica a quei cittadini che hanno visitato i centri di distribuzione di COVID-19 o che hanno avuto stretti contatti con i rimpatriati di recente dalle regioni interessate. Dove cercare aiuto?

800033033 il Numero Verde della sanità regionale risponde anche sul Coronavirus Dal 29 febbraio risponde 7 giorni su 7 dalle 8.30 alle 18

— Ultimo aggiornamento : 09/03/2020


L'800 033 033 è attivo da oggi 25 febbraio anche sul tema del Coronavirus, a disposizione delle persone che potranno chiamare per avere informazioni e indicazioni sul comportamento da tenere in presenza di sintomi sospetti.Operatori qualificati rispondono con nuovi orari dal 29 febbraio: tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.

0 visualizzazioni